Progetto Educazione Finanziaria nei CPIA (Progetto EduFinCPIA) – Verso un Piano Nazionale per l’Educazione Finanziaria degli adulti

Il progetto EDUFIN CPIA è stato promosso dal MIUR al fine di contrastare il deficit formativo della popolazione adulta in materia di educazione finanziaria attraverso attività e azioni sistematiche ed organiche.

Il progetto “intende favorire l’avvio graduale nel sistema di istruzione degli adulti di quanto previsto dalla Legge 13 luglio 2015, n. 107 (art. 1, comma 7, lett. d) nella prospettiva delineata dalla legge 17 febbraio 2017, n. 15 (art.24 bis), in modo da rendere sistematica ed organica l’educazione finanziaria nei percorsi di istruzione degli adulti”.

A conclusione della sperimentazione condotta a livello nazionale da 14 CPIA nell’a.s. 2016-2017 sono state elaborate delle Linee guida per la progettazione delle unità di apprendimento.

Con nota n. 2217 dell’8 febbraio 2018 il MIUR ha trasmesso ai CPIA che hanno aderito al progetto per l’anno scolastico in corso Le Linee guida contenenti indicazioni operative e metodologiche per la promozione dell’Educazione Finanziaria nei CPIA.

Si legge nel documento che “La “financial literacy” è un fattore importante per la stabilità economica e finanziaria e per lo sviluppo, come conferma anche la recente adozione da parte del G20 dei principi OCSE/INFE High-level Principles on National Strategies for Financial Education” (G20, 2012; OCSE INFE, 2012).

L’Italia risulta essere tra i paesi con il più basso livello di financial literacy; una recente indagine, condotta su un campione di italiani adulti di età media di 50 anni, attesta che il 63% degli intervistati è a conoscenza del meccanismo inflattivo, ma di questi solo il 33% calcola correttamente gli interessi maturati in un anno e, comunque, non sa porsi obiettivi di tipo finanziario. A fronte di un più accettabile indice di propensione al risparmio, poi, si registra un indice riferito al comportamento finanziario, che misura la capacità di programmare il risparmio a lungo e medio termine, non particolarmente brillante. (La cultura economico-finanziaria degli Italiani, Maggio 2014, a cura di Università Cattolica del Sacro Cuore, Università di Milano Bicocca e Invalsi con la collaborazione del Consorzio Patti Chiari)”.

 

Per la promozione del progetto si segnalano anche:

Materiali EDUFIN – Allegati nota 6172-17